FACCIAMO! RIFLETTIAMO!

E’ tempo di atelier!

27 settembre 2015

A Parigi, dovunque ci si volti si legge la parola “ATELIER”: danza, circo, yoga, musica, inglese, teatro, cavallo, scherma, pittura, lettura, scacchi, cinese, cucito, arti plastiche, cucina, giardinaggio, capoeira, zumba, taekwondo, judo, batteria, art lego, stop-motion… i nostri bambini, a 3 anni, sanno già fare cose che noi manco ci immaginiamo a 40.  Aiuto!!!

bimbi-e-sport1

“Mamma oggi abbiamo costruito un catch-nightmare così non faro’ più brutti sogni.”; “Mamma oggi ho imparato a cucinare i pancakes“; “Mamma guarda come faccio bene il saluto al sole!”.
Noi alla loro età era già tanto se tornavamo a casa con la formina della nostra mano impressa nella terracotta…

A Parigi é impossibile che un bambino si annoi. Anzi, il rischio é esattamente il contrario: che non si annoi a sufficienza.

Si, perché, diciamocelo, un po’ di “sana” noia fa bene alla crescita!
E’ proprio nei momenti in cui non c’é nulla da fare che il bambino attiva tutte le sue risorse interiori ed intellettive per inventarsi qualcosa, liberando la sua creatività, l’ingegno, l’intuito e la fantasia. Sono momenti preziosi che noi genitori abbiamo il dovere di preservare.elena-mikhailovna-kostenko-bambini-che-giocano

Ma allora perché l’agenda settimanale delle mie figlie é più piena di quella del Primo Ministro?

Perché, vi giuro, é impossibile non farsi tentare dalle mille offerte formative di questa città!

E cosi’, per facilitarvi la vita, ho pensato di fare una mia personale selezione dei luoghi o dei siti internet migliori in cui trovare l’atelier adatto alle vostre creature. Buon divertimento!

1) La Ligue de l’Enseignement: su questo sito troverete i centri di animazione appartenenti al Comune di Parigi, sparsi negli arrondissment 9ème, 12ème, 13ème, 19ème e 20ème, che offrono atelier sportivi o ludici gratuitamente o a prezzi super concorrenziali.
2) In piu’, nel sito di ogni Mairie (basta cambiare il numero di arrondissment nel quale abitate per trovare il sito corrispondente es. www.mairie5.paris.fr o www.mairie16.paris.fr) troverete i centri di animazione di quartiere e tutte le attività proposte gratuitamente.
3) Le Club des Enfants Parisiens (17ème arrondissement): ispirato al principio degli After School di Londra o New York, occupa un’intera palazzina e riunisce, in un unico e bellissimo luogo, tutte le pratiche sportive, artistiche e culturali per bambini e ragazzi, nonché per i loro genitori.
Plus: – essendoci una programmazione fittissima, grazie alle numerose sale a disposizione, se si ha più di un figlio, qui si potrà fargli fare nello stesso orario diverse attività, dedicandosi, nell’attesa, a un po’ di relax nel delizioso cortile o facendosi una piega dal coiffeur interno (su appuntamento il mercoledì).
4) Let’s play family (11ème arrondissement): si tratta di un After School bilingue franco-inglese che, tutta la settimana, offre servizio di ramassage a scuola, aiuto nei compiti, merenda ed organizzazione di diverse attività ludico-sportive in lingua inglese, fino all’arrivo dei genitori entro le ore 20.
Mini club tutti i sabati, dalle 10 alle 19 con accoglienza dei bambini in ogni momento ed organizzazione di atelier in lingua inglese.
5) L’Illusion…vues d’ailleurs (15ème arrondissment): questo piccolo atelier d’artista é un posto davvero magico dove vedrete bambini di tutte le età, stretti in grembiuloni pasticciati di pittura e seduti davanti a grandi cavalletti, dipingere meravigliose tele sotto la guida esperta e simpatica di Isabelle. Atelier di pittura e disegno in settimana (per grandi e piccini), stages durante le vacanze scolastiche, feste di compleanno ed ora una grande novità: corsi di creazioni artistiche in inglese tutti i sabati mattina, animati da un’artista anglo-americana, per imparare una lingua dipingendo!
6) Ecole Montessori Rive Gauche (7ème arrondissment): questa piccola e familiare scuola materna montessoriana (vi ricordate il mio post?) offre la possibilità anche agli esterni di iscriversi ad atelier di yoga, cucina, musica, teatro e inglese, il tutto con un approccio delicato e sensibile che non potrà che far sentire i bimbi, anche i più piccoli, coccolati come a casa.
7) Les Ateliers du Bac (7ème arrondissment): Caroline ricomincia anche quest’anno, più in forma che mai, con una programmazione di atelier, in francese e in inglese, fittissima e sempre super interessante (vi ho già parlato di questo luogo incantevole, ricordate?).

By La Blonde

tete_02

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

error: Content is protected !!