FACCIAMO!

Una passeggiata attraverso il tempo e i continenti

4 aprile 2017
Passeggiavamo, in una fredda domenica mattina di inizio primavera, attraverso vialetti alberati costeggiati da tipici cottages inglesi, con i tetti a punta e l’aspetto austero. Attraversavamo prati pieni di ragazzi fino ad arrivare in Norvegia, davanti ad un palazzo anonimo e squadrato. Il viale ci conduceva in Giappone e li’, sotto a dei magnifici ciliegi in fiore, giocavamo a far scendere con un bastone i petali sulle nostre teste. La strada svoltava e improvvisamente ci trovavamo davanti ad un’elegante villa palladiana, ci sedevamo sui suoi gradini per riposarci un po’. Il viaggio era ancora lungo. Dietro l’angolo ci aspettavano l’Olanda, il Brasile, la Svizzera, l’India, la Spagna, gli Stati Uniti, la Svezia, la Tunisia, l’Argentina e tanti altri splendidi paesi.
Non abbiamo preso un biglietto per il giro del mondo (eh magari!). Siamo rimasti a Parigi e abbiamo scoperto un luogo unico nel suo genere che vale assolutamente una visita!
Si tratta della Cité internationale universitaire, nel 14° arrondissement, che dal 1925 é un luogo di accoglienza e di incontro dei giovani universitari di tutto il mondo.
In pratica é un enorme campus universitario costituito da padiglioni di ogni nazionalità, costruiti in perfetto stile autoctono. Gli studenti e gli artisti di tutto il mondo possono fare domanda per avere un alloggio all’interno di una delle 40 case (non necessariamente in quella corrispondente alla loro nazionalità: viene, infatti, praticato il brassage, ovverosia un mescolamento di nazionalità all’interno di ogni maison per favorire la conoscenza delle reciproche culture) partecipando ad un concorso.
All’interno della Cité i ragazzi hanno a disposizione biblioteche, poli sportivi (persino una piscina), ristoranti e caffetterie, une vera pacchia insomma!!
Ci siamo divertiti a guardare i diversi stili architettonici uno a fianco all’altro, abbiamo corso nei prati e giocato a petanques.
Un solo pensiero mi assillava uscita di li’: mannaggia, perché non ho più 20 anni ???
RACCOMANDATO per passeggiata domenicale in famiglia!
By La Blonde

tete_02

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Gianni 4 aprile 2017 at 11 h 36 min

    Un articolo molto simpatico. Come sempre. E con una vena finale di allegra nostalgia….

  • Leave a Reply

    error: Content is protected !!