SCOPRIAMO!

Lezioni di lingua per bimbi nomadi con Vivaling!

1 febbraio 2018
Per quanto riguarda l’apprendimento dell’inglese, devo confessare che abbiamo adottato per qualche anno la tecnica dello struzzo. A domanda: “Ma M. non studia inglese?” rispondevamo anche piuttosto convinti: “No, per ora ci concentriamo sulle nostre due lingue poi si vedrà” avvalendoci della scusa del bilinguismo. e non capendo niente, perché é ormai accertato e arci-dimostrato che il cervello dei bambini può assimilare tutto, anche 3, 4 o più lingue simultaneamente. Specialmente se ci é immerso, come nel caso di una famiglia poliglotta o se lo fa giocando, come nel caso di molti corsi di lingua per i piccoli.
Per fortuna non é mai troppo tardi e abbiamo tirato fuori la testa dalla sabbia quest’anno, quando la nanetta grande ha cominciato inglese a scuola e ci siamo resi conto che partiva da moooolto lontano. La molla ci é scattata grazie a Vivaling, che abbiamo avuto l’occasione di provare.

Vivaling é una piattaforma di e-learning di lingue straniere per bambini e ragazzi nata 4 anni fa a Singapore dall’idea di una mamma expat, e ormai diffusa in più du 40 paesi. Le lingue insegnate sono 4: inglese, francese, spagnolo e mandarino. I corsi si svolgono esclusivamente on line, tramite l’interfaccia del sito che ha un sistema di video-chat semplicissimo. I professori chiacchierano così con i bambini utilizzando, con la condivisione dello schermo, giochi, foto, video e materiale multimediale.

Uno dei punti forti di questa piattaforma è che i corsi sono personalizzati sulla base di un colloquio iniziale abbastanza lungo, durante il quale si definiscono insieme ai genitori e al bambino, se sufficientemente grande, il livello di partenza, gli obiettivi, i desideri. Soprattutto si profila al meglio la personalità del bambino, i suoi gusti e le sue passioni che diventeranno gli strumenti del coach (gli insegnanti si chiamano così) per creare e strutturare i corsi. E’ un ottimo metodo per spostare l’attenzione del bambino e sbloccarlo se é un po’ timido all’inizio. Provato personalmente: quando mia figlia ha visto comparire Miracolous LadyBug sullo schermo si è illuminata 🙂
Il coach viene selezionato sul sito tramite delle schede che lo descrivono e un video in cui si presenta. Una volta selezionato il proprio insegnante, si fissano le video lezioni che in genere durano tra i 15 e i 55 minuti, a secondo dell’età e della capacità di concentrazione dei bambini. Per la nostra esperienza, i coach sono veramente preparati, tutti madrelingua (e parlano solo in lingua) ma soprattutto molto disponibili  e pazienti, capaci di interagire benissimo con i bambini. La nostra adorabile e sorridente Chloe faceva lezione con M. dalla sua lovely cucina in Inghilterra!
Il metodo é molto ludico, basato su immagini, ripetizione di suoni e giochi che i bimbi si divertono a svolgere, quasi senza percepire la difficoltà della lingua o l’apprendimento stesso. L’atro aspetto che ho adorato è l’ “ubiquità” dei corsi: in un planning già denso e riempito di scuola, compiti e attività varie, poter pianificare e seguire una lezione in modo semplice, da casa o anche in viaggio, con un semplice Ipad o smartphone l’ho trovato veramente comodo. Vivaling ha una app ben fatta e che consente di connettersi al proprio account e alle video-lezioni ovunque. Le lezioni sono registrate automaticamente e archiviate nel proprio spazio clienti, in modo da poterle rivedere e ripassare insieme ai bimbi. Insomma un metodo nato in un contesto expat e che si rivolge proprio a tutte quelle famiglie che nomadi che desiderano continuare le lezioni con lo stesso insegnante all around the world! (o per chi non ha più spazio tra la lezione di uncinetto e quella di origami 😉
Una lezione di 15 minuti costa 11 euro, ma ci sono anche dei pacchetti e degli abbonamenti e con il codice Andiamomamma avrete in regalo la prima lezione!

By la Brune

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

error: Content is protected !!