RIFLETTIAMO!

Ottavia, la mompreneur dell’oceano!

14 aprile 2016
Eccoci con un nuovo appuntamento con le nostre Mompreneurs, le mamme che creano un’impresa, a seguito e, soprattutto,  grazie alla maternità. Oggi a raccontarci la sua avventura é Ottavia, mamma e imprenditrice, che ha sfidato venti e oceani, si é trasferita da Parma a Saint-Malo, in Bretagna, e ha creato insieme al marito Thomas, WOW Natural Style, una linea di moda e decorazione in stile tutto naturale.
Raccontaci di te e della tua famiglia!
Mi chiamo Ottavia e da circa un anno vivo a Saint-Malo insieme alla mia famiglia che è composta da Thomas, mio marito, e Amanda la nostra vivacissima bimba di quasi 4 anni. Da pochi mesi abbiamo aperto una nostra attività, creiamo a mano accessori moda donna e bambino e oggetti decorativi per la casa in stile naturale. L’idea è nata diversi anni fa, ma si è concretizzata solo ora con il nostro trasferimento. Prima lavoravo nel settore immobiliare di lusso e nell’organizzazione di matrimoni e viaggiavo spesso per lavoro, ma con l’arrivo di mia figlia capii subito che non era possibile (per la concezione di famiglia che accomuna me e mio marito) conciliare il lavoro con la vita familiare che desideravo avere. Sono sempre stata una creativa e creare capi all’uncinetto era diventata una vera passione, soprattutto durante la gravidanza. La scelta di trasferirci a vivere a Saint Malo è stata la spinta giusta per concretizzare i nostri progetti e aprire finalmente un negozio on-line dove vendere le mie creazioni. Mio marito mi ha seguito nell’avventura e oltre a gestire il sito web, si è lanciato nella creazione di oggetti decorativi per la casa realizzati con legni di mare e conchiglie raccolti sulle spiagge bretoni. Lo stile naturale è il fil rouge di tutti i nostri prodotti, i colori della natura, i materiali di qualità 100% naturali come la lana merino, il cotone e il lino per gli accessori moda e il legno, la pietra e le conchiglie per gli accessori casa.
Come si svolge una vostra giornata tipo?
Il bello di questa attività è che non facciamo mai ogni giorno le stesse cose. Ci occupiamo di tutto noi, progettazione, creazione e post-produzione, per questo durante la settimana i nostri compiti sono diversi e pensati giornalmente in funzione delle priorità, delle condizioni atmosferiche (che per me sono state una piacevolissima sorpresa…vi assicuro che ho preso più pioggia e freddo a Parma che a Saint-Malo…) e delle scadenze. Insomma, decidiamo giorno per giorno, o quasi, cosa fare. Solitamente mio marito accompagna nostra figlia a scuola, mentre io mi dedico alla produzione dei capi all’uncinetto e alla lettura della corrispondenza e verso sera aggiorno la nostra pagina FB e Pinterest. Mio marito invece si occupa del sito web, dei fotoritocchi e della produzione di cornici, specchi e tutto ciò che riguarda la collezione casa. Alle 16.30 vado a prendere Amanda e faccio la mamma fino all’ora della nanna. Il sabato e la domenica quando possibile coinvolgiamo nostra figlia nella raccolta dei legni lavorati dal mare, ottima scusa per fare delle lunghe passeggiate sulle fantastiche spiagge della zona.
Come sei approdata in Bretagna?
Letteralmente per caso. Un’opportunità di lavoro di un mese a Parigi, l’incontro sempre casuale con Stéphanie, una frizzante ragazza francese che abita momentaneamente in Italia e la mia testardaggine (volevo assolutamente visitare la Bretagna prima di andare a Parigi anche se mio marito non era dell’idea). Ora non fa altro che ringraziarmi per avere insistito così tanto. Siamo arrivati a Saint-Malo ed è stato amore a prima vista. Sono anni che giriamo il mondo alla ricerca del “posto ideale” nel quale poter passare la nostra vita e ora pensiamo proprio di averlo trovato. Un posto fantastico da punto di vista naturale, multietnico, con tutti i servizi di una grande città racchiusi nella tipica vita di paese. Ci sentiamo estremamente fortunati.
La tua bimba si é abituata in fretta oppure no?
Siamo arrivati nel mese di giugno e per mia figlia è iniziato tutto come una vacanza, mare, sole e giornate in spiaggia. Il momento più difficile è stato l’inizio della scuola, nuovi amici, nuove maestre, nuova lingua, a parte l’entusiasmo del primo giorno, ci sono stati 15 giorni di pianti disperati e crisi, poi abbiamo iniziato a vedere i miglioramenti e in una paio di mesi si è inserita molto bene ed ha iniziato a capire il francese; ora dopo 10 mesi parla perfettamente francese (corregge la pronuncia a me e a mio marito!) e italiano. L’italiano sembra essere ancora la sua lingua preferita, anche se ultimamente qualcosa sta cambiando. Siamo felici di averle fatto questo grande regalo, la vita in Bretagna e il bilinguismo. Abbiamo amici inglesi che abitano qui e con i quali ci frequentiamo spesso, quindi daremo a nostra figlia anche le basi per l’inglese che noi abbiamo appreso in anni di studi e lavoro in giro per il mondo.
6 orizz - fashionCome é stato aprire un’attività vostra in Francia?
Sia io che mio marito lavoravamo in proprio anche in Italia, anche se in settori differenti e devo ammettere che trovare le informazioni e aprire la partita IVA in Francia è stato molto più semplice. Abbiamo raccolto le prime informazioni su internet e poi di persona alla Chambre de Commerce et Chambre des Métiers, dove abbiamo trovato personale gentile e tanti documenti utili, una volta capita la tassazione e i dettagli tecnici abbiamo preso appuntamento e in meno di mezz’ora abbiamo aperto la nostra attività.
Secondo te sarebbe stato più facile o difficile in Italia fare la stessa cosa?
Per quanto riguarda la burocrazia in Italia sarebbe stato sicuramente più complicato e oneroso, è praticamente indispensabile rivolgersi ad un commercialista per essere supportati (e anche loro non sono messi nelle condizioni di capirci molto, vengono di continuo cambiate tassazioni, regolamentazioni, normative etc)
Che consigli daresti a chi vuole lanciarsi?
Sicuramente di dedicare molto tempo alla preparazione di un buon progetto e di un business plan, soprattutto se l’attività prevede un investimento iniziale, e poi di crederci veramente. Difficile proporsi ai clienti se noi stessi non crediamo in quello che facciamo.
Come gestisci il tuo tempo e l’organizzazione con la tua bambina?
Ci siamo trasferiti per migliorare la nostra qualità di vita e dedicare del tempo a mia figlia è per me una priorità, per questo ora che è piccola, cerco sempre di lavorare quando lei è in asilo o a volte dopo che è andata a dormire. Se proprio non è possibile cerco di organizzarmi con mio marito in modo che uno di noi sia sempre disponibile dalle 16.30 in poi per portarla al parco o in spiaggia. Cerco di darmi delle priorità e soprattutto di mantenere gli obiettivi quotidiani realizzabili in funzione del tempo disponibile. Non sempre però è facile staccare la spina e separare perfettamente la vita di mamma da quella di creatrice, soprattutto lavorando da casa.
 Cosa ti manca dell’Italia?
Le mie amiche più care e il cibo, o meglio alcuni prodotti tipici che qui non si trovano o non sono neanche paragonabili. Ma ci sono altri prodotti che pareggiano alla grade il piatto della bilancia… A dire il vero mi mancano anche i sacchetti per il pane, quelli che lo avvolgono tutto, qui non so mai come trasportare la baguette! La Sardegna e le Dolomiti se devo pensare a dei luoghi, ma ci torneremo in vacanza e sarà ancora più bello.
E cosa ti piace della vita in Francia?
Devo fare una doverosa precisazione, la Bretagna è in territorio francese, ma è un mondo a sé. E Saint-Malo, un mondo a parte in Bretagna. Gli stessi abitanti del posto (che quando capiscono che sei una brava persona si aprono e sono i migliori amici che si possano trovare) in un proverbio Malouins d’abord, bretons ensuite et français s’il en reste !, si definiscono prima di tutto di Saint-Malo, bretoni e solo alla fine francesi. Per questo qui la delinquenza praticamente non esiste (in molti lasciano la porta di casa aperta). Per carattere e in parte origini, sono molto nordica e per questo mi piacciono moltissimo gli orari, si pranza e si cena presto. Poi direi l’educazione, il senso civico e il rispetto delle regole. Inoltre mi piace il silenzio che si trova ovunque, anche se a volte ho nostalgia dell’allegria chiassosa tipicamente italiana, ma sempre meno perché qui si sta a poco a poco riempiendo anche di italiani.
3 orizzQuali sono i tuoi progetti per il futuro?
Chi mi conosce sa che nella mia vita nuovi progetti non mancano mai. Sicuramente nel breve amplieremo la gamma di prodotti disponibili nella nostra boutique e cercheremo nuove collaborazioni con negozi e fornitori per offrire sempre il meglio ai nostri clienti. Abbiamo altre idee imprenditoriali in testa che speriamo di iniziare a breve. E poi la casa, che ancora stiamo cercando, dove poter mettere radici.
 Quando torni da un viaggio in Italia la tua valigia é piena di…
…Parmigiano Reggiano, prosciutto Crudo (sono pur sempre di Parma) e altre prelibatezze tipiche. La cucina è la mia altra grande passione insieme a quella per l’uncinetto.
Com’é la vita bretone? Hai incontrato altri italiani? 
La vita a Saint-Malo è fantastica, niente vita frenetica, più tempo per la famiglia, delinquenza praticamente inesistente, molta natura, sport e mare, vita mondana quasi inesistente. Una vita tranquilla insomma. Saint-Malo è una piccola città con tutti i servizi e funzionano, noi vi abbiamo trovato ciò che da anni cercavamo.
La prima famiglia che ho conosciuto in spiaggia, appena arrivata, è stata proprio una coppia italo-francese di Rennes, pensavo di non incontrarne altri e invece tramite alcuni gruppi di italiani e mamme expat su FB ho scoperto che di italiani in Bretagna ce ne sono parecchi e molti arrivati nell’ultimo anno proprio come noi.
Grazie ai compagni di scuola di mia figlia abbiamo stretto amicizia con diversi genitori inglesi, spagnoli e francesi di diverse regioni e sono particolarmente felice di questo mix di culture e lingue, altro bel regalo per noi e nostra figlia.
Qui troverete Ottavia e le sue creazioni. Bon vent!
www.facebook.com/wownturalstyle
www.pinterest.com/wownaturalstyle
By la Brune
tete_01

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

error: Content is protected !!