FACCIAMO! SCOPRIAMO!

Nascono gli atelier di pasticceria e pasta made in Italy !

25 gennaio 2016
Cosa manca di più a noi “poveri” espatriati in Francia?
La pasta ovviamente! E tutte quelle buone torte e specialità regionali che fanno della nostra cucina italiana, diciamocelo, la più buona del mondo! 😉
Suvvia, non siete un po’ stufi di entrare in boulangerie e trovare i soliti macarons, tartelettes aux pommes, chouquettes, croissants, beignets, pains au chocolat e galettes des rois???
Se c’é una cosa che rimpiango della mia Milano é il panettiere: quello che basta passarci davanti e svieni per il buon profumino di focaccia, quella bella unta, con le olive o con i pomodorini secchi; dove accanto ai ravioli di borragine, agli gnocchi e alla pasta fresca, trovi delle belle teglie di crostata, tiramisù, baci di dama, krumiri e cannoli alla crema…
Oddio, non fatemici pensare!
Bene, ad ovviare a queste crisi nostalgico-culinarie ci ha pensato Marion, milanese trapiantata a Parigi da 13 anni che, a un certo punto della sua vita, dopo una carriera nelle pubbliche relazioni e comunicazione di importanti aziende, ha deciso di consacrare questi attimi preziosi alla sua passione più grande: la pasticceria e la pasta fatta in casa!
G-R-A-Z-I-E
Ma aprire un pasticceria a Parigi non sarebbe stata impresa facile: orari poco conciliabili con la sua vita familiare e una concorrenza spietata.
Cosi, dopo aver affinato la sua formazione (fino a quel momento casalinga) presso Le Nôtre e la famosa scuola Ferrandi, Marion ha pensato di insegnarla, la pasticceria, rendendola accessibile a tutti, grandi e piccoli, italiani e non.
Dopo lunghi lavori di ristrutturazione di un antico magazzino di frutta e verdura nel cuore del vivo quartiere di Montorgeuil (2° arr.), nasce nel settembre 2014 L’Apprentie Patissiere, un luogo di incontro, scambio, apprendimento, divertimento e assaggio della migliore pasticceria e pasta italiana.
In questo luogo autentico ed intimo, Marion si diverte ai fornelli della sua bella cucina di marchio italiano (ARCLINEA), circondata dall’entusiasmo dei bambini, piccoli apprendisti pasticceri, e di altre mamme o papà che, come lei, amano la semplicità e genuinità di una buona torta fatta in casa.
Durante gli atelier pomeridiani i bambini, per due ore, si divertiranno a mettere le mani in pasta, a montare creme e spolverare zuccheri a velo e, mentre la torta é in forno, potranno dar sfogo alla loro fantasia decorando la scatola in cui, più tardi, metteranno il dolce da portare, fieramente, a casa (per la gioia di mamma e papà).
Per noi adulti, invece, gli atelier si svolgono la sera e consistono nella preparazione di una pasta (ravioli, tagliatelle, gnocchi, a seconda del tema scelto) che si avrà il piacere di mangiare tutti insieme, e di un dolce da portare a casa e condividere con tutta la famiglia.
L’Apprentie Patissiere può anche essere affittato per feste di compleanno per tutte le età!
Un esperimento riuscito con gran successo é stata la festa di una bambina di 11 anni che aveva invitato le sue più care amiche per una prima cena fuori casa. “Le bambine – racconta Marion – avevano preparato i ravioli e un dolce e, dopo un piccolo aperitivo, hanno mangiato di gusto le loro creazioni. Erano molto fiere di quello che avevano fatto ed eccitate da questa prima serata fuori casa fra amiche! Dopo cena hanno messo la musica e hanno ballato. Io mi sono fatta da parte e, con la scusa di sistemare, le sbirciavo: erano felici di poter sperimentare una serata “da grandi” ed io soddisfatta di poter offrir loro un posto sicuro e controllato dove poter giocare a fare le ragazzine!”.
Brava Marion, da oggi ci sentiremo un po’ meno espatriati!
By La Blonde

La Blonde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

error: Content is protected !!